Bitcoin sulla cuspide di un’esplosione dopo che il suo valore energetico ha raggiunto il massimo storico

Bitcoin sta finalmente vedendo uno spiraglio di speranza oggi, con un discreto aumento del 3% dei prezzi che supera i 9.240 dollari e gli occhi 9.292 dollari, l’ultimo massimo giornaliero.

Anche i tori stanno affrontando una certa resistenza a 9.260 dollari, il 26-EMA giornaliero. Se Bitcoin riesce a vedere una netta rottura sopra i 9.300 dollari e chiude, il rialzo giornaliero sarà confermato.

Il MACD giornaliero è anche estremamente vicino a una croce di toro, quasi inevitabile fintanto che il Bitcoin rimane al di sopra dei 9.200 dollari di oggi. L’RSI è solo a 50 punti, il che significa che non avrà alcun impatto a breve termine, e gli EMA si stanno avvicinando, suggerendo una possibile croce al toro entro la prossima settimana se l’azione rialzista continua.

Che cos’è il Bitcoin livello di energia metrico e come influisce sul prezzo?

Bitcoin, come altre prove di lavoro (PoW) crittocurrenze, consuma un sacco di energia elettrica in tutto il mondo. Le persone che estraggono Bitcoin hanno bisogno di utilizzare l’elettricità per far funzionare il loro hardware al fine di estrarre Bitcoin.

L’idea alla base dell’equivalenza Energia-Valore del Bitcoin è che si può usare energia o Joules per stimare il valore equo del Bitcoin. Se l’input di energia è più alto, il valore del Bitcoin dovrebbe aumentare.

La logica alla base di questa metrica è che il consumo di energia si traduce fondamentalmente in un valore intrinseco per il Bitcoin. Già nel dicembre 2019, la formula del Valore Energetico ha calcolato che il valore equo del Bitcoin era di circa 11.500 dollari.

Il valore dell’energia è aumentato notevolmente da dicembre 2019, ma il prezzo non è aumentato. Purtroppo non è chiaro se ci sia davvero una correlazione tra il valore atteso e il prezzo effettivo, dato che il valore del Bitcoin sarà ancora basato sulla domanda più di ogni altra cosa.

Indipendentemente dalle previsioni, l’aumento del Valore Energetico dimostra che la gente è ancora interessata al Bitcoin, infatti, più interessata di prima, anche se il suo prezzo è stato inferiore del 50% rispetto al triidrato di alluminio negli ultimi due anni. In un certo senso, questo si traduce in una maggiore domanda che dovrebbe spingere il suo prezzo più alto.